La voce di Circe, di Lucia Fusco

Un romanzo a tre voci, quelle dei due personaggi che leggono le parole scritte dall’altro e dall’altra e quella di Circe che sussurra a entrambi senza mai intromettersi nel fato dell’uomo e della donna.Sono le lettere di Elettra e di Mariano, separati da migliaia di chilometri, che si raccontano la storia, il destino, la volontà... Continue Reading →

Scene da un interno, di Roberto Maggi

Una silloge complessa, ordinata per sezioni tematiche costituite da liriche riproposte in ordine di composizione fino alle più recenti, una narrazione di pensiero diacronico che porta il segno di una sperimentazione del limite del senso attraverso parole ricercate e soluzioni semantiche ardite, con un ritmo singhiozzante adeguato alle svolte descrittive, capaci di invitare il lettore... Continue Reading →

Sarò Notte o forse Inverno, di Mattia Cattaneo

"Ho ancora poesieda far camminare" Le poesie camminano, in questa silloge, partono, si guardano attorno, si incantano e si perdono, ma alla fine arrivano al destinatario a cui erano rivolte. Mantengono così la promessa di un incontro, che è innanzi tutto verbale e che si fa fisico e sensuale nel ricordo e nel desiderio espresso... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑