Il libro delle storie di Gaia

Prima di andare a letto: "Papà, scriviamo un libro?" "Certo, tu detti e io scrivo" C'era una volta un fiorellino. Quando tutti lo toccavano cominciavano a piangere perché pungeva. Poi arriva una signora e giocò con il fiore. Allora tutti giocarono con lui e non piansero più. C'era una volta una bimba che non voleva... Continue Reading →

Il problema del razzismo

Il problema è che continuiamo a dare legittimità al razzismo considerandolo una tendenza politica o psicologica, quando, invece, non è altro che una grave forma di ritardo culturale, quando è determinato dall'ignoranza, o di sottosviluppo sociale, quando ha un profitto come secondo fine. Al pari dell'analfabetismo, il razzismo è una lacuna personale o di comunità,... Continue Reading →

In morte del Comunismo

Piccola prova attoriale di qualche anno fa. Purtroppo bisogna ammettere che se ci troviamo nella situazione politica e sociale in cui siamo, non è solamente un caso... Tratto da "Cose da pazzi" di Vincenzo Salemme.

La lista

Eravamo d'accordo quasi tutti sull'idea che nessuno fosse uguale C'erano i belli e c'erano i brutti. E in questo non vedevamo alcun male. "Amici, non è un problema d'aspetto. Qui non è una questione di bellezza, per Dio, ma di bontà!" disse l'eletto. E iniziò a tirare una strana brezza. "Se noi siamo i buoni"... Continue Reading →

Con le braccia chiuse

Il volto imperturbabile ai soprursi, le braccia incrociate, chiuse, in attesa dei vinti: la posa dei vincitori, contro il sole che sorge all'orizzonte. Con le braccia, anche gli occhi si son chiusi per non vedere quella mano tesa; e così si sono chiusi anche i cuori nella morsa dell'acqua sotto un ponte. Ogni bocca chiusa... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑