Una voce particolare

Onestamente mi aspettavo altro e quello che ho trovato mi è piaciuto.
La copertina scura, cupa, di questo breve romanzo trasmette un senso di straniamento, che mi aveva portato a pensare a un noir, un thriller, un paranormal ecc.
Si tratta invece di una storia concreta, aderente alla vita quotidiana e ai suoi infiniti problemi. C’è un’oscurità fumosa e perturbante di fondo, ma non è quella di qualche essere potente e maligno, è semmai quella della fragilità umana che genera ombre nella mente e alienità nelle relazioni.
Un’oscurità intima vissuta dalla protagonista attraverso fenomeni quali la dipendenza e la psicosi; avvelenamenti insorti materialmente a causa di scompensi chimici dell’organismo, che nella narrazione trovano le loro cause profonde nel bisogno di dare un senso e un ordine alle proprie inadeguatezze e disfunzioni, innanzi fisiche, a una prima evidenza, e, sempre più man mano che la conoscenza dei personaggi si fa più approfondita, psicologiche ed emotive.
Il mistero, però, non viene meno a banalizzare le vicissitudini della protagonista, e si manifesta, anzi, sotto la forma subdola e accattivante di una voce che suggerisce collegamenti esoterici, dà indicazioni precise, propina certezze in cambio di cieca fiducia, e soprattutto offre comprensione. Premi di un affidamento all’irrazionalità, che molto hanno in comune con i desideri profondi di ognuno.
Le vicende si dipanano attraverso una narrazione serrata e asciutta, priva di astrazioni, capace non solo di descrive in maniera semplice e diretta quello che succede dentro e fuori la mente dell’attrice principale, ma di calare senza preavviso il lettore in uno stato di incertezza, che lo spinge a “osservare” i dettagli più banali in cerca di una rivelazione circa la realtà dietro la realtà osservata.
Volendo segnalare anche gli aspetti negativi, purtroppo, la lettura è talvolta resa meno fluida da alcune scelte lessicali e grammaticali che denotano un livello di editing forse meno scrupoloso di quanto avrebbe meritato.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: