Il kamikaze di cellophane, di Ferdinando Salamino

Il kamikaze di cellophane sul sito Golem Edizioni

Ho terminato oggi la lettura de Il kamikaze di cellophane di Ferdinando Salamino.

Non sono riuscito ad apprezzarlo fino in fondo come thriller. Neanche come romanzo, a dire il vero. La mia attenzione è stata quasi del tutto assorbita dall’analisi sottile e brutale (una stilettata tra le costole) dei diversi tracciati umani intersecati dal protagonista.

Sublime quanto un pugno in faccia, con l’unica accortezza da parte dell’autore di mettere una trama fra te e la vita presa a prestito dai personaggi, quando questa ti chiama per dirti che ora ti farà male.

Una vicenda scritta dietro cui ti puoi nascondere, se vuoi, o che puoi usare per amplificare le eco di quella falsa speranza che pervade l’intera opera, non per demolire la speranza vera, io credo, ma per ricordarci che essere umani, a questo mondo, è una scelta, una scelta difficile di cui se ne pagano le conseguenze.

Per motivi miei, credo che la frase che più di molte altre riassume il senso di questo libro sia la seguente riflessione del protagonista nei confronti del padre.

“C’era una dignità, in quel trascinarsi attraverso una vita che non aveva più nulla da offrirgli, che non gli avevo mai riconosciuto, e mi chiedevo spesso, osservandolo arrancare da un giorno all’altro, che uomo avrebbe potuto essere, se qualcuno gli avesse mostrato in tempo la bellezza nascosta nel suo scarabocchio”

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: