Una tenerezza che mi sfugge

A volte, davanti una finestra
aperta su un campo, chiudo gli occhi
anziché guardare e son felice

perché solo in quei rari momenti
il panorama non è viziato
dal mio diafano doppio sul vetro

e il mondo è un tutt’uno così grande
che la vita può ancora accadere,
ma tutto è già successo. Ricordi?

Cominciammo ad essere infelici
per saldare il debito contratto
con l’immensità di quel paesaggio

Nel mio piccolo, con gli occhi chiusi,
ancora adesso vedo le lucciole
danzare nel buio, due faville,

imperfezioni che s’incontrano
e si sfiorano mentre rincorro
una tenerezza che mi sfugge

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: