Attraverso lenti d’ametista

Latina, angolo via Terenzio – viale Petrarca

Attraverso lenti d’ametista
guardo questo mondo rinnovato
dall’incedere ratto del morbo

Come rinnovata è la mia vista
rispetto ad un recente passato,
vedo, in luogo dell’essere orbo

Ogni cosa è netta in tinte viola
Ogni vita non è più l’ennesima
bensì unica e preziosa, la sento

Soli, nello spettro d’una stola
che intima tanto la Quaresima
quanto lieta preannuncia l’Avvento

Osservo nascere un mondo nuovo
sui resti di entusiasmi e di eccessi
Irredimibilmente stravolto

Può essere il tempo del ritrovo,
questo, faccia a faccia con noi stessi
Il tempo placido dell’ascolto

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: