Una lucciola tra le mani

Afferro un pensiero
nell’incauto istante
in cui vola fuori
dal nido dei tepori
e si fa errante
nel tempo vero

nel mondo impietoso;
puro e innocente
nel suo fermo moto.
Un pensiero ignoto
che non sa, non mente,
Ma procede a ritroso

e nel volare muta
dall’astratto al concreto,
bellissimo e orrendo.
Così lo prendo
ignorando il veto
di una pena acuta.

Una lucciola idea
tra le mani chiuse,
in mio possesso.
È mia, e adesso?
Distruggo le scuse
che la mente crea.

Abbandono i miei piani,
raccolgo al petto
la gabbia di dita.
Con voglia ferita,
stavolta mi accetto
e apro le mani.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: