Il sole nella nebbia

Il sole pallido portato via
da un’immota corrente
implora la notte e la pace.
In quell’algida foschia
balugina nella mente
un pensiero fugace.

Coperto dall’umida coltre
di dubbi e dolori sommersi,
come le verdi chiome
che spuntano appena oltre;
alberi o uomini persi,
ombre d’uomo senza nome.

In quel mare privo di materia
emerge quell’unico pensiero:
isola ignota alle carte.
Sarà ricchezza e miseria
per il mondo intero.
Sarà l’orrore e l’arte.

Nelle condizioni più estreme
il sogno, lento, si consuma
ma ancora vive e danza
alle note del nostro stare insieme.
È il sole che sorge dalla bruma
l’ultima irresistibile speranza.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: