poesia

Il giunco

Così risposi in maniera sintetica
a una domanda che non mi hai mai posto,
sul senso della vita e del suo opposto,
fuori d’ogni speculazione etica.

Soffrendo a causa del nervo esposto
nella massima aspirazione poietica,
sei la mia consapevolezza eretica:
“Io e te”. Io. E te. Così ho risposto.

Ma tu già sapevi ogni cosa,
ecco perché non hai mai chiesto
e hai atteso fiduciosa

che dal tuo silezio modesto
io capissi dove si posa
il giunco caduto troppo presto

sotto i colpi del vento.
Io e te. Ora lo sento.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...