poesia

Eccoti, un fiore

Vorrei avere sempre con me un fiore
da porgere a chi è triste, oppure offeso.
Per dire ciò che non si può scrivere.

Per dire che ogni giorno un po’ si muore,
uccisi, schiacciati da un grande peso,
o traditi, ma bisogna vivere.

Vorrei avere sempre un fiore con me,
per guarire le offese col perdono,
per fermare il pianto con un sorriso.

Un fiore che tengo solo per te,
perché vorrei farti un piccolo dono
perché anche oggi un po’ mi hanno ucciso,

ma tu sei il fiore che mi è stato porto
come gesto di estrema gentilezza
quando un po’ credevo di essere morto
e potevo vivere di una carezza.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...