poesia

L’uomo con due case

 

1483010706022-207795119

C’era una volta un uomo con due case.
Una di queste case era il passato,
da cui era fuggito, a cui era tornato.
Rifugio lontano. Scomoda base.

Perciò non fu lì che l’uomo rimase.
Andò all’altra casa, che era il futuro,
da costruire muro dopo muro,
da raccontare frase dopo frase.

Si accorse un giorno che non c’era il vuoto
tra la casa vecchia e la casa nuova,
poiché il passato era ancora una prova
e il futuro era un corridoio noto
che partiva da una porta malmessa.

Arrivava a una parete di vetro,
il corridoio che l’uomo percorse,
e guardando oltre capì che forse
era solamente entrato dal retro
e che le due case erano la stessa.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...