poesia

Buon compleanno a me

Ritorna ‘sta mania del compleanno,
che tutti ti salutano felici.
“Chissà chi era” poi ti dici;
rispondi “Grazie” per non fare danno,

“Ma ‘ndò stavi tutto il resto dell’anno?”
manica di ipocriti e di attrici.
E poi ci sono loro, i veri amici.
Quelli che se serve, loro ci stanno.

Ci stanno pure se non gliel’hai chiesto.
Ti ci puoi appoggiare, come coi muri.
A loro dedico un piccolo gesto
e tutti quanti i miei giorni futuri.
E chi se ne frega di tutto il resto.
Chi se ne frega pure degli auguri.

Va da loro, e fai presto, sonetto,
che li abbraccio, ma prima non l’ho detto.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...