Medioevo, poesia

L’umile di core

Salute, sono l’umile di core.
Alli puri donò la terra Iddio;
credomi tra dessi d’essere io,
sicché sono beato de ‘l Segnore.

Omo saccia, ca di dentro e di fore
sono veracemente umile e pio.
Sì tanto umile è lo spirito mio
ca pruovo solo bonitate e amore.

Sono umile e bello, e soffero ‘l brutto,
ogne laido arrogante ca mi nuoce,
ma innocente son como uno putto.

Dico piacermi Giesocristo ‘n croce,
ma per un mille aggradami al postutto
l’umilissimo suono di mia voce.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...